lunedì 28 maggio 2012

Tajine vegetariano



Qualche giorno fa mi è venuta voglia di una vagonata di verdure speziate. Ma speziate come? Curry VS tajine questo era il dilemma. Dopo ore angosciose, sudori freddi, liste mentali dei pro e dei contro e via discorrendo ho optato per il tajine (o si dice LA tajine? Boh!), ed eccolo qui!
Per la cronaca, ho usato i limoni in salamoia che ho fatto lo scorso luglio, non solo sono ancora perfetti, mi ero dimenticata di quanto fossero buoni! E come si confà a ogni periodo di fissa per qualcosa, li sto mettendo ovunque! :D

Per due-tre porzioni abbondanti:
2 carote
½ peperone giallo
½ peperone rosso
1 patata
½ porro (parte verde inclusa)
70g albicocche disidratate
Una decina di olive succose (miste verdi e nere)
1-2 peperoncini
Per la salsa:
1 piccola cipolla dorata
2 spicchi d’aglio
1 pezzetto di zenzero fresco di circa 1,5cm
1 cucchiaino di miele
50ml olio EVO
1 cucchiaino di paprika
1 cucchiaino di cumino macinato
1 cucchiaino di curcuma
½ cucchiaino di cannella macinata
½ cucchiaino di noce moscata macinata
1 pizzico di chiodi di garofano macinati

Preparare la salsa: Mettere tutti gli ingredienti nel bicchiere del frullatore a immersione e frullare e frullare e frullare ancora, finché la salsa sarà liscia. Fatto! :)
Sbucciare le carote e tagliarle in due per il senso della lunghezza e affettarle poi in diagonale. Privare i peperoni dei semini e dei filamenti interni e tagliarli a tocchetti. Affettare sottilmente il porro, sbucciare la patata e tagliarla a cubetti. Riunire tutte le verdure nel tajine o, come nel mio caso, in una pentola di coccio. Aggiungere il peperoncino sbriciolato e le olive. Sciogliere due cucchiai della salsa in un bicchiere d’acqua bollente e aggiungerlo alla verdure. Coprire la pentola col coperchio e metterla nel forno freddo (se mettete la pentola nel forno già caldo c’è il rischio che si rompa. Ehm, parlo per esperienza!). Cuocere a 180°C per un’ora-un’ora e mezza, finché le verdure saranno tenere e profumatissime :) servire con un po' di prezzemolo  o coriandolo tritato. 
Note:
-        Questo è uno di quei piatti che faccio quando ho voglia di pasticciare e accendo il forno per fare mille cose diverse, ché tanto con la pentola chiusa gli altri dolcetti/panini/robette non si impuzzano di cipolla :P Credo che, con una buona pentola dal fondo spesso o meglio ancora di coccio, venga bene anche se cotto sul gas, tenuto sul fuoco più piccolo con la fiamma a minimo, per essere più ecologici :)
-        Io l’ho accopagnato col cous cous e un po' do yogurt, ma anche il pane è una buona alternativa :)
-        Il giorno dopo è ancora più buono!

5 commenti:

  1. Buonissimo Buccia! Proprio adatto alle giornate estive ;)
    Bacioni
    Tiziana

    RispondiElimina
  2. Buongiorno :) il tuo post mi ha fatto morir dal ridere! E questa tajine è una meraviglia!

    RispondiElimina
  3. Grazie ragazze! vedo che i piatti verdurosi-colorati vi piacciono, son contenta, io li adoro *_*

    RispondiElimina